Il covid-19 porta alla perdita dell'udito

Il covid-19 porta alla perdita dell’udito

Il covid-19 si porta dietro un nuovo sintomo: la perdita dell’udito in modo improvviso e permanente.

L’allarme è stato lanciato da alcuni medici che hanno riportato il primo caso di questo tipo nel Regno Unito con un articolo sulla rivista BMJ Case Reports.

La diagnosi precoce

È molto importante la diagnosi precoce per sventare, con un ciclo tempestivo di trattamenti con steroidi, questo effetto collaterale.

Le perdite improvvise di udito registrate sono circa 160 ogni 100mila persone ogni anno. Non sono ben chiare le cause, ma la condizione può, in alcuni pazienti, essere la conseguenza di un’infezione virale, come l’influenza, l’herpes o il citomegalovirus. E adesso anche covid-19.

La storia

Nel Regno Unito un uomo di 45 anni, affetto da asma, è giunto nel reparto di otorinolaringoiatria dell’ospedale dichiarando di essere stato trattato con i farmaci anti-covid 19 durante il ricovero in un altro reparto per problemi respiratori.

Trattato con remdesivir, steroidi per via endovenosa e trasfusioni di sangue, l’uomo è poi migliorato ed è stato dimesso. Dopo qualche giorno, tornato alla vita normale, ha accusato i sintomi di ipoacusia. Dapprima un ronzio all’orecchio sinistro e poco dopo la perdita completa dell’udito.

Curato con compresse di steroidi il paziente è poi leggermente migliorato. Avendo escluso una serie di possibili cause, i medici hanno infine concluso che l’origine di tutto poteva soltanto essere l’infezione da Covid-19. Si ritiene che Sars-CoV-2, il virus responsabile del Covid-19, si agganci a un particolare tipo di cellula che riveste i polmoni. Ma il virus è stato trovato anche in cellule simili che rivestono l’orecchio medio.

Lo scorso luglio gli scienziati della Johns Hopkins School of Medicine avevano individuato coronavirus nelle orecchie di due pazienti affetti dal Covid deceduti.. Nello studio, pubblicato nel “JAMA Otolaryngology – Head & Neck Surgery”, erano stati esaminati tre pazienti morti per Covid: tra questi due avevano alte cariche virali nel mastoide ma anche dietro l’orecchio. Gia’ nel mese di aprile uno studio aveva trovato che il Covid-19 può indurre negli adulti un’otite acuta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *